Pagare a rate l’anno di rugby

Pagare a rate, con bancomat, l’anno di rugby, questa è la novità per le famiglie neroverdi.

Cosa vuol dire pagare a rate e come funziona? Oltre i documenti che un genitore deve firmare in segreteria per iscrivere gli atleti alla stagione rugbistica 2018-2019, sarà necessario versare una quota d’iscrizione e la quota annuale (a tranche) oltre i materiali.

Versare la quota d’iscrizione e poi dover saldare tutto entro Natale, massimo entro Pasqua, al fine di consentire all’associazione il normale svolgimento degli allenamenti, può creare non pochi problemi alle famiglie, soprattutto a quelle numerose che devono barcamenarsi tra più sport e più figli. Ecco allora che abbiamo scelto la comodità del pagamento rateale.

Abbiamo un POS presso la segreteria della nostra associazione, perché sì, abbiamo anche la connessione ad internet! Scherzi a parte, per un genitore sarà sufficiente avere una carta di debito (un bancomat), collegato al conto corrente, sul quale domiciliare l’anno sportivo. Il genitore, prima di strisciare il bancomat dovrà indicare:
1. quanto anticipo dare,
2. in quante rate mensili pagare il resto della quota.

Dopodiché sarà attivata questa particolare e vantaggiosa rateizzazione a tasso zero senza costi aggiuntivi per le famiglie. Mensilmente ci sarà il prelievo della quota scelta. Niente contanti e la possibilità di personalizzare il pagamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *