I ragazzi del Torvaianica Rugby a “Lo sport non ha limiti”

Domenica 20 ottobre il Torvaianica Rugby ha partecipato all’evento “Lo sport non ha limiti”.

“Lo sport non ha limiti” è un evento organizzato da EsiLab presso l’Aprilia Sporting Village: un convegno al mattino per parlare di sport e integrazione, eventi sportivi nel pomeriggio. Il Torvaianica Rugby è stato presente al mattino con il Prof. Liberatore che ha relazionato il Progetto di Rugby Inclusivo dell’associazione.

Il progetto neroverde che mira all’inclusione di ragazzi con disabilità e bisogni educativi speciali, è stato arricchito da alcuni anni, dal contributo professionale della dott. Cristina Pozzobon che attraverso osservazioni e valutazioni specifiche ha garantito a tutti i ragazzi di svolgere un programma sportivo personalizzato. Il progetto, ad oggi, è stato riconosciuto nel suo valore e nelle sue specificità anche dalla Federazione Italiana Rugby all’interno del contesto di Rugby Integrato.

Disabilità non significa inabilità ma adattabilità alla vita.

Nel pomeriggio, invece, i ragazzi della U16 e della U18, terminate le loro gare del mattino, hanno dovuto rinunciare in parte al terzo tempo sui campi per non farsi trovare impreparati all’appuntamento del giorno: una partita amichevole di rugby in carrozzina con gli amici del Romanes Whellchair Rugby.

Un momento molto intenso in cui i ragazzi hanno toccato con mano la disabilità motoria e le difficoltà quotidiane di chi intende superare a tutti i costi i limiti fisici.

Il messaggio è stato recepito con coraggio ed entusiasmo: lo sport non ha limiti e nemmeno noi dobbiamo averne. Adesso siamo pronti a volare alto con nuovi progetti e rinnovato spirito rugbistico!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *