Quella volta che… giocammo col Sud Africa

Qualche volta è capitato che delle selezioni nazionali arrivassero fino a Pomezia per giocare sul campo di via della Macchiozza… ma l’incontro con la Nazionale Sudafricana U20 fu memorabile.

Si sa che chi gioca a rugby ha una serie di miti in mente, che passano dal Sud Africa per arrivare fino alla Nuova Zelanda, passando dall’Inghilterra, dalla Scozia, dall’Irlanda e da ogni Nazionale che milita nel Sei Nazioni o nel comparto del “Super Rugby”.

E il Torvaianica Rugby, quell’anno, ci ha creduto al punto da portare sul campo pometino la nazionale U20 del Sud Africa che si è confrontata con la prima squadra neroverde. Sì, forse sarà stata anche una lotta impari, ma l’esperienza è stata folgorante. Qualcosa che ti resta dentro. Per questo abbiamo voluto raccogliere le testimonianze fotografiche in una bella galleria di seguito. Racconta il presidente:

La squadra sudafricana si trovava a Roma. Era saltata un’amichevole. Io mi trovavo all’Acqua Acetosa per giocare con una giovanile la partita di campionato, credo proprio con la Lazio. Mi raggiunge a bordo campo Roberto (Pippo) Esposito, dell’ufficio tecnico della Fir. Mi presenta dei signori che non conoscevo e mi chiede se mi va di far giocare alla mia prima squadra, che allora militava in serie C1, una partita amichevole con loro. Io ho detto di sì. Ma non sapevo che era la nazionale Under 20 del Sud Africa. Prendiamo accordi e ci salutiamo. Prima di andar via Pippo mi dice: “guarda sono una buona squadra, preparati bene e se serve puoi chiamare delle wild card”. Chiedo chi sono gli avversari e mi dice che si tratta del Sud Africa. Nessuna squadra voleva giocare con loro perché la settimana prima avevano sotterrato con oltre 100 punti una squadra di serie A facendo feriti e contusi. Oramai era fatta. Perdemmo qualcosa come 50 a 20 ma nessuno si fece male. Loro giocarono da Dio e fu una esperienza incredibile per i miei ragazzi.